Principali tipologie di aggressori

Vediamo alcuni esempi delle varie tipologie di aggressori:6 template 6

L’AGGRESSORE ABITUDINALE

Tipologia più pratica alle dinamiche di reazione della vittima, ha sangue freddo, spesso si limita all’intimidazione e alla minaccia, è più cosciente delle migliori condizioni per aggredire, determinato nel raggiungere un obiettivo spesso pianificato.

Spesso aggredisce per ragioni economiche, o per soddisfare i propri bisogni psicologici, o addirittura fisici, è in realtà quell’aggressore che può essere scoraggiato nello sceglierci come vittime utilizzando tutti gli atteggiamenti preventivi.

A volte questa tipologia si aggressore passa all’azione subito dopo avere distratto l’attenzione della vittima designata. Escludendo la fase di intimidazione, colpisce inaspettatamente per compiere il furto e fuggire, e circostanze di resistenza potrebbero far degenerare il furto in qualcosa di più rischioso.

L’AGGRESSORE OCCASIONALE

Tipologia difficile da allontanare con atteggiamenti di prevenzione, ma più gestibile durante la fase di aggressione poiché meno abile a controllare le reazioni impreviste.

Forse più pericoloso poiché più istintivo, ed in questo caso il nostro atteggiamento di accondiscendenza che potrebbe darci la meglio, il far credere che non reagiremo magari lanciandogli il portafoglio, creeremo un momento di vantaggio da sfruttare per fuggire, ciò potrebbe essere d’aiuto ad uscire illesi e chiedere aiuto.

LITI CHE DEGENERANO IN AGGRESSIONI

Il livello di pericolosità delle liti tra conoscenti è quasi nullo, però la pericolosità cresce se la lite che minaccia di degenerare avviene tra sconosciuti, cosa che vediamo di sovente nel caso di incidenti stradali o di discussioni fra persone stressate, abbandonare la discussione o avvicinarsi ad un pubblico ufficiale può essere il giusto deterrente.

L’AGGRESSORE ALTERATO DA ALCOL O DA DROGA è pericolosissimo, poiché non è controllato da alcun freno inibitorio, anche se la sua condizione fisica potrebbe avvantaggiare una nostra pronta reazione al tentativo di offesa.

In caso di aggressione la risposta deve essere fulminea, esplosiva, istintuale.

Dobbiamo raggiungere una condizione in cui la reazione deve scaturire dal corpo,

non dalla mente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *